Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2122/7551
AuthorsPeppoloni, S. 
TitleIl paesaggio geologico di Camiz
Issue DateFeb-2011
Series/Report no.41/4 (2011)
URIhttp://hdl.handle.net/2122/7551
Keywordspaesaggio
geologia
montagna
Subject Classification04. Solid Earth::04.04. Geology::04.04.03. Geomorphology 
05. General::05.03. Educational, History of Science, Public Issues::05.03.99. General or miscellaneous 
05. General::05.09. Miscellaneous::05.09.99. General or miscellaneous 
AbstractLa geologia è essenzialmente studio di come la pressione agisce nel tempo, plasmando la materia e configurando lo spazio, è ricerca delle cause del determinismo che guida l'evoluzione di un luogo fisico fino alla sua forma attuale. Il geologo conosce il “come”, il “dove”, il “quando” una montagna si è formata, ma non sa spiegare perché quella visione, quella bellezza lo emoziona. La montagna, "geosimbolo" per eccellenza, è espressione del sacro e del soprannaturale, luogo di solitudine estrema, dove è facile percepire la forza spirituale ed essenziale della natura. Le sue luci e le sue ombre, le superfici tormentate, gli anfratti tortuosi e i profili taglienti esprimono la dinamica del processo geologico che ha portato nel tempo alla loro formazione, comunicano il movimento inarrestabile di quella potente energia con precisa direzione, che già contiene e configura una diversa condizione spazio-temporale.
DescriptionCatalogo della mostra fotografica di Sergio Camiz: ”Dal paesaggio al panorama, dal panorama al paesaggio”
Appears in Collections:Papers Published / Papers in press

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
Peppoloni_Paesaggio_geologico_Camiz_Mostra_2011.pdfMain article54.42 kBAdobe PDFView/Open
Show full item record

Page view(s)

46
checked on Apr 26, 2017

Download(s)

45
checked on Apr 26, 2017

Google ScholarTM

Check