Earth-prints repository, logo   DSpace

About DSpace Software
|earth-prints home page | roma library | bologna library | catania library | milano library | napoli library | palermo library
Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2122/3248

Authors: Quattrocchi, F.*
Title: I Gas Serra nel sottosuolo
Title of journal: QualEnergia
Series/Report no.: 4/ (2007)
Publisher: QualEnergia
Issue Date: 1-Oct-2007
Keywords: CO2 Capture & Storage
Risk Assessment CCS
Abstract: La cattura e lo stoccaggio geologico della CO2 (internazionalmente note come CO2 Capture & Storage = CCS da ora in poi) consistono nell’insieme delle operazioni di carattere industriale in cui la CO2 viene catturata dal camino delle centrali elettriche o prima, vale a dire separata dagli altri gas di combustione, viene poi trasportata compressa e secca all’interno di tubi fino al sito di stoccaggio geologico (pozzi di iniezione che sotto gli 800 m di profondità, vedi Fig. 1), come già discusso su questa rivista (Quattrocchi, 2006). Quali le novità ? Proprio quando l’ultimo G8 dei primi di giugno a Heiligendamm in Germania, dedica nella sua dichiarazione d’intenti, 15 delle 38 pagine, a clima e energia pulita, e di queste 2 sono dedicate alle tecnologie CCS, e proprio quando in tutto il Mondo i progetti e gli esperimenti di cattura e stoccaggio geologico della CO2, vengono finanziati e attuati con grandi successi (Canada, Norvegia, Germania, Inghilterra, Olanda, etc…), in Italia questa tecnologia, anche solo a farne ricerca al riguardo, è avversata da alcuni consulenti e funzionari di questo Governo (vedi ESPRESSO N. 29, 26 Luglio 2007, pg, 30), senza un ben chiaro motivo: forse un’antica paura di sconvolgimenti sotterranei a seguito dell’iniezione di CO2 in profondità. Tale paura è completamente priva di fondamento, se il sito è scelto con accuratezza, come da circa 30 anni in USA visto che, per motivi di produzione petrolifera (tecnologia ben matura denominata Enhanced Oil Recovery = EOR), si inietta da allora CO2 nel sottosuolo sotto gli 800 metri di profondità, alla pressione in cui cioè la CO2 è allo stato supercritico (si comporta cioè alla stregua di un liquido ed occupa meno volume rispetto a quanto ne occupa, come gas, alle pressioni inferiori).
Appears in Collections:05.08.01. Environmental risk
Papers Published / Papers in press

Files in This Item:

File SizeFormatVisibility
QualEnergiaOtt2007.pdf1.06 MBAdobe PDFView/Open

This item is licensed under a Creative Commons License
Creative Commons


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.


Share this record
Del.icio.us

Citeulike

Connotea

Facebook

Stumble it!

reddit


 

Valid XHTML 1.0! ICT Support, development & maintenance are provided by CINECA. Powered on DSpace Software. CINECA