Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2122/4687
AuthorsRomeo, G.* 
Iarocci, A.* 
Benedetti, P.* 
Mari, M.* 
TitleUn alimentatore solare per stazioni remote
Issue Date2008
Series/Report no.Rapporti Tecnici INGV
n.77
URIhttp://hdl.handle.net/2122/4687
Keywordspower module
solar panels
Subject Classification05. General::05.04. Instrumentation and techniques of general interest::05.04.99. General or miscellaneous 
AbstractUn alimentatore solare può essere un oggetto sofisticato: quello che è stato realizzato dall’LNTS (Laboratori Nuove Tecologie Strumenti, UF Laboratori, Roma1) è una tessera del progetto STRADIUM (ASI), e fa tesoro dell’esperienza acquisita nella progettazione degli alimentatori del progetto PEGASO [Iarocci et al., 2008]. Nato per l’uso in stratosfera, l’alimentatore si presta benissimo all’uso in stazioni geofisiche remote. L’alimentatore accetta tre pannelli solari in ingresso ed utilizza due batterie di elementi Sn-Pb tenendo conto della variazione delle caratteristiche di carica con la temperatura. L’intervallo di temperatura di funzionamento, batterie comprese, va da –50 a + 60°C. La pressione di esercizio va da 1 bar a 5 mbar (dal livello del mare a 35 Km). Questi valori sono stati verificati sul prototipo, batterie comprese, in camera termovuoto. Le pagine che seguono sono quelle del manuale scritto a corredo dell’apparecchio: forniscono una descrizione fedele del principio di funzionamento e del dettaglio tecnico. Le seguenti figure fuori testo illustrano alcune delle fasi di costruzione e verifica del prototipo.
Appears in Collections:Reports

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
rapporto77.pdfpower supply module1.33 MBAdobe PDFView/Open
Show full item record

Page view(s)

114
Last Week
0
Last month
0
checked on Aug 21, 2017

Download(s)

523
checked on Aug 21, 2017

Google ScholarTM

Check