Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2122/11139
Authors: Rossi, Antonio* 
Nardi, Anna* 
Marchetti, Alessandro* 
Mele, Francesco Mariano* 
Margheriti, Lucia* 
Battelli, Patrizia* 
Berardi, Michele* 
Castellano, Corrado* 
Melorio, Cinzia* 
Modica, Giorgio* 
Pirro, Mario* 
Spadoni, Sabina* 
Arcoraci, Luca* 
Lozzi, Giulio* 
Battelli, Alexia* 
Thermes, Corrado* 
Ciaccio, Maria Grazia* 
Castello, Barbara* 
Pagliuca, Nicola Mauro* 
Lisi, Arianna* 
Pizzino, Luca* 
Baccheschi, Paola* 
Sciarra, Alessandra* 
Bono, Andrea* 
Marcocci, Carlo* 
Lauciani, Valentino* 
Mandiello, Alfonso Giovanni* 
Pintore, Stefano* 
Quintiliani, Matteo* 
Frepoli, Alberto* 
Latorre, Diana* 
Cheloni, Daniele* 
Lombardi, Anna Maria* 
Vallocchia, Massimiliano* 
Cantucci, Barbara* 
Colini, Laura* 
Pinzi, Stefania* 
Scognamiglio, Laura* 
Basili, Alberto* 
Villani, Fabio* 
D'Addezio, Giuliana* 
Sgroi, Tiziana* 
Smedile, Alessandra* 
Montuori, Caterina* 
Tardini, Roberto* 
Tozzi, Roberta* 
Monna, Stephen* 
Mariucci, Maria Teresa* 
Di Maro, Rosalba* 
Title: Bollettino Sismico Italiano: settembre - dicembre 2016
Issue Date: 2017
URI: http://hdl.handle.net/2122/11139
Abstract: Il 24 agosto 2016 un terremoto di magnitudo 6.0 ha dato inizio ad una sequenza sismica in Italia centrale, che ha generato decine di migliaia di eventi sismici. Per l’analisi e revisione di questa sequenza si rimanda ad un uscita speciale del BSI prevista per fine 2017(S_BSI_CI). In questo quadrimestre e nel successivo gli eventi nella zona della sequenza sono quelli localizzati nella sala di sorveglianza. Solo gli eventi con M 3.5, e pochi altri (vedi Marchetti et al. Annals of Geophys. DOI: 10.4401/ag6116) sono stati rivisti dal BSI. Nel terzo quadrimestre 2016 si sono verificati sessanta eventi di magnitudo superiore a 4.0 di cui un 5.8 il 28 ottobre nel Tirreno meridionale ad una profondità di 481 km, un 4.1 il 29 ottobre in provincia di Cosenza ad una profondità di 276 km, tre fuori dal territorio nazionale (uno a SE di Malta, uno in Montenegro e uno in Croazia); tutti gli altri eventi appartengono alla sequenza sismica in Italia centrale; i più forti del quadrimestre sono l’Mw=5.9 del 26 Ottobre (evento di Visso) e l’Mw=6.5 del 30 Ottobre (evento di Norcia) (questi eventi saranno descritti nel volume del Bollettino speciale sulla sequenza).
Appears in Collections:Reports

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
20160901_20161231__INGV.pdfBSI 2016 - 3 quadrimestre4.96 MBAdobe PDFView/Open
Show full item record

Page view(s)

27
Last Week
0
Last month
0
checked on Dec 10, 2018

Download(s)

16
checked on Dec 10, 2018

Google ScholarTM

Check