Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2122/9421
AuthorsCostanzo, A.* 
Montuori, A.* 
Porco, G.* 
Casula, G.* 
TitleLe tecniche di indagine NDT nel processo di restauro e consolidamento di edifici soggetti a tutela
Issue Date8-Oct-2014
Series/Report no.27 Ottobre 2014
URIhttp://hdl.handle.net/2122/9421
KeywordsProve non distruttive
telerilevamento prossimale
laser scanner terrestre
termografia ad infrarossi
stato di conservazione di edifici
Subject Classification05. General::05.04. Instrumentation and techniques of general interest::05.04.99. General or miscellaneous 
AbstractLe attività di restauro e consolidamento di edifici soggetti a tutela sono fortemente ancorate alla conoscenza del bene, alla consistenza geometrico-strutturale e a quella materica, nonché all’analisi del degrado del manufatto e del suo stato di conservazione in tutti i suoi elementi. Altri aspetti tecnici da portare in conto sono ovviamente quelli legati al monitoraggio da attuare eventualmente in fase di diagnosi e obbligatoriamente in fase di esercizio, al fine di disporre di una robusta mole di dati per governare l’attività manutentiva. Un valido supporto all’insieme di queste problematiche è offerto oggi dalle tecniche non distruttive (NDT), le quali si inseriscono sia nel processo di screening conoscitivo del manufatto che nel processo di progettazione, di realizzazione degli interventi e di vita utile del bene. In questo contesto, la presente nota illustra una panoramica di alcune delle moderne tecniche di indagine NDT impiegate nelle attività di rilievo, di valutazione dello stato dei materiali e nelle attività di monitoraggio sia propedeutiche alla redazione del progetto, sia nel corso dell’esercizio. In riferimento a quest’ultimo aspetto, le tecniche illustrate mirano ad essere parte integrante di una metodologia di controllo "routinaria" da esercitare in continuo e con la possibilità di essere interrogabile anche in tempo reale. Alcuni esempi applicativi qui riportati, seppur in forma sintetica, consentiranno di apprezzare i benefici derivanti dall'utilizzo di tecniche NDT, il cui punto di forza risiede soprattutto nel loro essere non invasive e autodiagnosticanti.
Appears in Collections:Papers Published / Papers in press

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
t44ncT3a4x.pdfarticle324.07 kBAdobe PDFView/Open
Show full item record

Page view(s)

122
Last Week
0
Last month
checked on Jun 24, 2017

Download(s)

19
checked on Jun 24, 2017

Google ScholarTM

Check