Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2122/8897
AuthorsAugliera, P. 
Gomez Capera, A. A. 
TitleOttimizzazione delle risorse umane e finanziarie negli EPR: applicazione di metodi foresight all'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia
Other TitlesProject Work del Master in Open Innovation and Knowledge Transfer (Master MIT; Politecnico di Milano)
Issue Date2013
URIhttp://hdl.handle.net/2122/8897
KeywordsForesight
EPR
Subject Classification05. General::05.06. Methods::05.06.99. General or miscellaneous 
AbstractNel presente lavoro si effettua un tentativo di applicare le tecniche di foresight sia a livello di un Ente Pubblico di Ricerca (l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, INGV) che nell’ambito di un singolo progetto. Dopo una breve descrizione dell’INGV si passano a definire, attraverso una classica SWOT analysis, le potenzialità e i possibili rischi per l’Ente. L’analisi di foresight è resa lievemente più complessa dal fatto che il 2013 rappresenta un anno di transizione per l’INGV. Tra gli aspetti più rilevanti basti ricordare che è stata completamente rivista l’organizzazione scientifica dell’ente (creazione di 3 Strutture, a livello dipartimentale e su scala nazionale, che sovrintendono le operazioni delle Sezioni scientifiche, distribuite a livello territoriale su scala regionale/locale). Sono stati inoltre rinnovati quasi tutti i direttori di Sezione e sono in fase di definizione i nuovi regolamenti che definiranno in senso stretto il funzionamento e l’organizzazione del personale dell’Ente. Solo per ricordare alcuni aspetti, nel testo sono riportati altri cambiamenti che sono previsti in questa delicata fase temporale. A questo si aggiunge inoltre uno scenario politico in continua evoluzione e una normativa sempre più vessatoria, pur se recenti decreti sembrano forse prefigurare un futuro più roseo rispetto ai precedenti periodi. Tra le varie “scuole” di foresight, in questo studio abbiamo seguito l’approccio di Popper. Non si tratta ovviamente dell’unica metodologia disponibile, ma ci è sembrata adatta per i nostri scopi. Ci è sembrato particolarmente interessante poter descrivere lo sviluppo di un progetto scientifico in una maniera un poco diversa dal solito, almeno nel nostro ambito, molto più similare a quanto si fa oramai classicamente per un oggetto di consumo, attraverso l’utilizzo di curve ad “S”.
Appears in Collections:Manuscripts

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
PW_Augliera_and_Gomez-Capera_2013.pdfProject Work del Master in Open Innovation and Knowledge Transfer (Master MIT, Politecnico di Milano)2.45 MBAdobe PDFView/Open
Show full item record

Page view(s)

291
Last Week
1
Last month
2
checked on Jul 24, 2017

Download(s)

192
checked on Jul 24, 2017

Google ScholarTM

Check