Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2122/8845
AuthorsDi Vito, M. A.* 
de Vita, S.* 
Piochi, M.* 
TitleIl Somma Vesuvio: storia eruttiva e impatto delle sue eruzioni sul territorio
Issue Date2013
Series/Report no.18/ (2013)
URIhttp://hdl.handle.net/2122/8845
KeywordsSomma-Vesuvio
Impatto sul territorio
Subject Classification04. Solid Earth::04.08. Volcanology::04.08.05. Volcanic rocks 
04. Solid Earth::04.08. Volcanology::04.08.08. Volcanic risk 
AbstractIl Somma-Vesuvio insieme a Campi Flegrei, Procida e Ischia è uno dei quattro vulcani presenti nell’area napoletana (Fig. 1). Fin dall’ultima eruzione, avvenuta nel marzo 1944, il vulcano è quiescente e caratterizzato solo da moderate emissioni fumaroliche e sismicità, prevalentemente concentrate in area craterica. La storia passata del vulcano suggerisce che la quiescenza può culminare in un eruzione esplosiva che, potenzialmente, può interessare aree molto vaste. Solo nelle immediate vicinanze del vulcano, cioè entro un raggio di 10 km, risiedono circa 600.000 persone, potenzialmente esposte agli effetti significativi di fenomeni vulcanici, quali scorrimento di colate piroclastiche, accumulo di grossi spessori di depositi da caduta e scorrimento di lahars. Questa breve nota ha lo scopo di illustrare, per grandi linee, la storia eruttiva del Somma-Vesuvio, la sua evoluzione morfologica e strutturale e l’impatto delle sue eruzioni sul territorio.
Appears in Collections:Papers Published / Papers in press

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
AIQUA 2013 - Di Vito,de Vita.pdf1.29 MBAdobe PDFView/Open
Show full item record

Page view(s)

279
Last Week
2
Last month
4
checked on Jul 20, 2017

Download(s)

261
checked on Jul 20, 2017

Google ScholarTM

Check