Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2122/8063
AuthorsMangano, G.* 
D'Alessandro, A.* 
TitleIl sistema di monitoraggio della rete sismica realizzato presso l'Osservatorio di Gibilmanna
Issue Date2012
Series/Report no.223/ (2012)
URIhttp://hdl.handle.net/2122/8063
KeywordsSistemi di monitoraggio, Zabbix, GAIA
Subject Classification05. General::05.04. Instrumentation and techniques of general interest::05.04.99. General or miscellaneous 
AbstractTutte le stazioni gestite dall’Osservatorio di Gibilmanna partecipano ai processi di localizzazione degli eventi sismici in esecuzione presso la sala sismica del Centro Nazionale Terremoti. La mancanza di dati provenienti da alcune stazioni, a causa di guasti alla strumentazione o a causa di interruzioni delle reti di trasmissione dati, può degradare la precisione della stima dei parametri ipocentrali degli eventi sismici localizzati. Da ciò si desume quanto sia importante garantire la massima efficienza della rete ed un rapido intervento tecnico per la risoluzione dei guasti. A tal fine, presso l’Osservatorio di Gibilmanna, è stato realizzato un sistema di monitoraggio delle stazioni GAIA2 e dei componenti di rete di proprietà dell’INGV che permette: 1. l’automatica ed immediata segnalazione del guasto tramite e-mail; 2. l’individuazione dei componenti di rete guasti; 3. una prima diagnosi relativa al guasto rilevato, grazie allo storico dei parametri monitorati; 4. una risoluzione automatica del guasto nei casi in cui sia sufficiente un reset del software di acquisizione dei segnali sismici o un soft-reset dell’acquisitore. Il sistema di monitoraggio è stato realizzato mediante l’utilizzo di due applicazioni: i) The Dude, software free della MikroTik, che effettua il monitoraggio della presenza dei componenti di rete mediante ping e verifica l’apertura di porte TCP/IP fondamentali come quella aperta dal server Seedlink; ii) Zabbix, software open source che permette il monitoraggio in real-time di diversi parametri di stato dei nodi della rete mediante protocollo SNMP (Simple Network Management Protocol). Sfruttando alcune funzionalità di Zabbix, gli autori del presente Rapporto Tecnico hanno sviluppato una soluzione sistemistica che permette il riavvio dell’applicativo che sulle GAIA2 acquisisce i segnali sismici, nel caso in cui questo risulti bloccato. Per permettere l’interfacciamento tra Zabbix e le GAIA2, infatti, sono stati sviluppati degli script da installare sul server Zabbix ed a bordo delle GAIA2, grazie ai quali, congiuntamente con alcune configurazioni del server SSH sulla GAIA2, il server Zabbix è in grado di accedere in automatico via SSH sulle GAIA2 e di eseguire alcuni comandi per la risoluzione del problema riscontrato in fase di monitoraggio. Il sistema implementato, ha permesso di ridurre i tempi di interruzione nell’invio dei segnali sismici. Inoltre ha reso possibile una migliore gestione dei guasti, grazie all’immediata notifica del problema e all’individuazione della tipologia di guasto.
Appears in Collections:Papers Published / Papers in press

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
rapporto223.pdfRapporto Tecnico INGV2.22 MBAdobe PDFView/Open
Show full item record

Page view(s)

104
checked on Apr 26, 2017

Download(s)

82
checked on Apr 26, 2017

Google ScholarTM

Check