Earth-prints repository, logo   DSpace

About DSpace Software
|earth-prints home page | roma library | bologna library | catania library | milano library | napoli library | palermo library
Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2122/7398

Authors: Cavaliere, A.*
Danecek, P.*
Salimbeni, S.*
Danesi, S.*
Pondrelli, S.*
Serpelloni, E.*
Augliera, P.*
Franceschina, G.*
Lovati, S.*
Massa, M.*
Maistrello, M.*
Pessina, V.*
Title: OMBRA: Observing Montello BRoad Activity. Una rete temporanea per lo studio dei processi di deformazione attraverso la faglia del Montello (Alpi orientali).
Title of journal: Miscellanea INGV
Series/Report no.: 10/ (2011)
Publisher: Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia
Issue Date: 2011
Keywords: temporary network
seismotectonics
Abstract: L’area veneta delle Alpi orientali è caratterizzata da una debole sismicità di background. In particolare, l’attività sismica registrata negli ultimi 30 anni [Castello et al., 2006; Bollettino Sismico INGV1] mostra eventi di bassa energia (ML<3) lungo l’arco alpino in corrispondenza dell’anticlinale del Montello (situato a NW di Treviso). Sono noti però alcuni eventi di magnitudo medio-alta che hanno storicamente interessato la regione: l’episodio più significativo è il terremoto di Asolo del 1695 (Imax 10 e MaW 6.61), affiancato da tre ulteriori eventi sismici di intensità Imax≥VIII (magnitudo equivalente 6.0) avvenuti nel 778, 1286 e 1836 [CPTI Working group 2004] (Figura 1). Il Montello è catalogato tra i segmenti sismogeneticamente attivi del fronte alpino [Valensise and Pantosti, 2001; Galadini et al., 2005; Poli et al., 2008], originato dall’uplift di una struttura di thrust S-vergente, con slip rate di deformazione stimato tra 1.5 mm/yr [Burrato et al., 2009] e 1.8-2.0 mm/yr [Benedetti et al., 2000]. Scopo del progetto OMBRA è quello di studiare alcune questioni ancora aperte e scientificamente controverse. Ci si chiede come questi eventi storici forti possano integrarsi nel contesto della debole sismicità di fondo osservata recentemente. Inoltre è interessante capire come una velocità di placca relativamente alta possa accomodarsi nel pattern regionale e inoltre quali strutture tra l’anticlinale e il fronte alpino possano essere potenzialmente attive.
Appears in Collections:04.06.99. General or miscellaneous
Papers Published / Papers in press

Files in This Item:

File SizeFormatVisibility
miscellanea10-OMBRA.pdf251.32 kBAdobe PDFView/Open

This item is licensed under a Creative Commons License
Creative Commons


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.


Share this record
Del.icio.us

Citeulike

Connotea

Facebook

Stumble it!

reddit


 

Valid XHTML 1.0! ICT Support, development & maintenance are provided by CINECA. Powered on DSpace Software. CINECA