Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2122/6760
AuthorsAmici, Stefania* 
Buongiorno, Maria Fabrizia* 
Piscini, Alessandro* 
TitleDati iperspettrali nel Vis-Swir per l’analisi dell’emissione relativa alla banda del Potassio per lo studio di incendi
Other TitlesDati iperspettrali nel VIS-SWIR per l’analisi dell’emissione relativa alla banda del Potassio per lo studio di incendi
Issue Date31-Mar-2009
URIhttp://hdl.handle.net/2122/6760
Keywordsdati iperspettrali aerei
Subject Classification05. General::05.08. Risk::05.08.01. Environmental risk 
AbstractGli incendi sono un fenomeno che colpisce ogni anno il nostro pianeta ed in particolare anche l’Italia. Oltre all’effetto immediato sul territorio, è stato riconosciuto un effetto a livello di impatto climatico. I fuochi cambiano lo stato fisico della vegetazione rilasciando nell’atmosfera gas che giocano un ruolo importante nell’effetto serra. E’ stato stimato che la biomassa bruciata in un anno, contribuisce al 38% dell’Ozono in troposfera, al 32% di monossido di Carbonio, al 20% degli altri gas (Levine, 1991; Andreae, 1991; Kaufman et al., 1998a,b). L’uso dei canali termici (8-14 micron) o relativi al vicino infrarosso (1.0 -2.5 micron) sono tradizionalmente utilizzati per la detection e lo studio di parametri fisici come il potere radiante, l’NDBR (Normalised Difference Burn Ratio), o il tasso di combustione della biomassa. Nel visibile una banda di emissione diagnostica dello stato di fiamma, è quella del Potassio (K-method) che fino ad ora non è stata molto studiata in quanto limitata dalle prestazioni degli strumenti. Nell’estate 2006, con il progetto AIRFIRE finanziato da ESA, una campagna aerea è stata effettuata su incendi non controllati utilizzanodo un prototipo di sensore iperspettrale denominato SIM-GA di Selex Galileo. Il SIM-GA è un sensore iperspettrale ad altissima risoluzione spettrale 1.2nm e 2.5 nm rispettivamente nel VISIBILE (350-1200nm) e nel vicino infrarosso(1200-2500nm) che opera in modalità pushbroom. I dati ottenuti hanno permesso di verificare e testare il metodo della panda del Potassio. I risultati ottenuti hanno mostrato come la combinazione del K-method con le analisi nel termico possa completare l’analisi dell’incendio.
Appears in Collections:Conference materials

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
Dati iperspettrali nel VIS.pdf253.98 kBAdobe PDFView/Open
Show full item record

Page view(s)

63
checked on May 28, 2017

Download(s)

108
checked on May 28, 2017

Google ScholarTM

Check