Earth-prints repository, logo   DSpace

About DSpace Software
|earth-prints home page | roma library | bologna library | catania library | milano library | napoli library | palermo library
Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2122/6170

Authors: D'Alessandro, A.*
Luzio, D.
D'Anna, G.*
Mangano, G.*
Title: Valutazione della performance di localizzazione della RSN-INGV tramite simulazione numerica
Title of journal: Quaderni di Geofisica
Series/Report no.: 83/(2010)
Issue Date: 2010
Keywords: RSNC-INGV
Completezza di Magnitudo
performance di localizzazione
Abstract: Una rete sismica opportunamente strutturata è un valido strumento per il monitoraggio delle aree sismiche e la valutazione del rischio.Nel presente lavoro viene proposto unmetodo per la valutazione della performance di una rete sismica permezzo di simulazione numerica (SNES, SeismicNetworks Evaluation through Simulation). Per una sua applicazione il metodo necessita come dati di input: il modello di velocità utilizzato nelle routine di localizzazione, l’esatta ubicazione e rumorosità delle stazioni sismiche che compongono la rete e una legge che permette di stimare la varianza dei tempi residui alle varie stazioni. Il metodo permette di determinare, in funzione dellamagnitudo, della profondità ipocentrale e del livello di confidenza, la distribuzione spaziale del numero di stazioni attive nel processo di localizzazione, del gap azimutale e dell’intervallo di confidenza dei parametri ipocentrali, legati sia alla geometria della rete sismica che all’utilizzo di un modello di velocità inadeguato. Negli ultimi anni la RSNC-INGV (Rete Sismica Nazionale Centralizzata dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) è stata ampiamente potenziata; al 2009 riceve segnali da 305 stazioni sismiche di cui ben 258 con sensori 3D a larga banda. Dopo la descrizione del metodo e degli algoritmi utilizzati, vengono mostrati i risultati della sua applicazione alla RSNC-INGV. Tale applicazione ha permesso di individuare le aree più rumorose della RSNC-INGV e di valutare la bontà del modello di velocità utilizzato nelle routine di localizzazione. Il metodo SNES ha permesso inoltre di quantificare la performance di localizzazione della RSNC-INGV e di individuare zone simogenetiche del territorio nazionale attualmente non sufficientemente coperte. L’adeguamento della rete in queste aree può essere progettato per mezzo della tecnica qui descritta.
Appears in Collections:04.06.99. General or miscellaneous
Papers Published / Papers in press

Files in This Item:

File Description SizeFormatVisibility
quaderno83.pdfQdG SNES Italia5.89 MBAdobe PDFView/Open


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.


Share this record
Del.icio.us

Citeulike

Connotea

Facebook

Stumble it!

reddit


 

Valid XHTML 1.0! ICT Support, development & maintenance are provided by CINECA. Powered on DSpace Software. CINECA