Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2122/6168
AuthorsD'Alessandro, Antonino 
Stickney, Michael 
TitleLa rete sismica del Montana (U.S.A.): performance di localizzazione e magnitudo di completezza
Issue Date26-Oct-2010
URIhttp://hdl.handle.net/2122/6168
KeywordsSNES
Montana Seismic Network
Magnitude of Completeness
location performance
Subject Classification04. Solid Earth::04.06. Seismology::04.06.99. General or miscellaneous 
AbstractIn questo lavoro abbiamo applicato il metodo SNES (D’Alessandro et. al.) alla rete sismica nazionale del Montana che monitorizza la sismicità nell’area settentrionale delle “Rocky Mountains”. Questa rete sismica è costituita da 38 stazione che coprono un’area di circa 50,000 km2 nel Montana occidentale. Il Montana occidentale include la parte settentrionale dell’Intermountain Seismic Belt (Smith and Arabasz, 1991), una zona con sismicità poco profonda con faglie del tardo Quaternario che si estendono per 450 km dal parco Nazionale di Yellostone sino ai confini canadesi. Una cintura sismica collegata, la Centennial Tectonic Belt (Stickney and Bartholomew, 1987), si estende verso ovest lungo il margine settentrionale dello Snake River Plain attraverso il Montana sud-occidentale sino allo stato dell’Idaho. Storicamente, queste zone, sismicamente molto attive, hanno prodotto 28 terremoti con magnitudo tra 5.0 to 7.3. Il più forti di questi (Clarkston 1925, M 6.6; Helena 1935, M 6.3 and 6.0; and Hebgen Lake 1959; M 7.3) hanno causato 33 decessi e oltre 52 milioni di dollari di danno. Le mappe SNES sono state costruite per magnitudo locale di 1.4, 1.6, 1.8, 2.0, e 2.2 fissando la profondità ipocentrale a 10 km e il livello di confidenza al 95%. Attraverso l’applicazione del metodo SNES è stato mostrato che la rete sismica nazionale del Montana fornisce la migliore copertura nella “Flathead Valley”, con errori che per magnitudo 2 sono inferiori a 2 e 6 km per l’epicentro e per la profondità ipocentrale rispettivamente. A magnitudo 2.2, questa rete sismica è capace di localizzare terremoti con profondità ipocentrale di 150 km e fornisce una magnitudo di completezza inferiore a 1.5 per la maggior parte del Montana occidentale. Sono state inoltre delineate alcune aree sismogenetiche, inclusa la porzione centrale del “Centennial Tectonic Belt” nella parte più a sud-ovest del Montana, che non risultano adeguatamente coperte dalla rete.
Appears in Collections:Conference materials

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
SNES_MONTANA_GNGTS.doc13.33 MBMicrosoft WordView/Open
Show full item record

Page view(s)

78
Last Week
0
Last month
checked on Jun 27, 2017

Download(s)

70
checked on Jun 27, 2017

Google ScholarTM

Check