Earth-prints repository, logo   DSpace

About DSpace Software
|earth-prints home page | roma library | bologna library | catania library | milano library | napoli library | palermo library
Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2122/6114

Authors: Margheriti, L.*
Anselmi, M.*
Antonioli, A.*
Azzaro, R.*
Baccheschi, P.*
Bono, A.*
Castello, B.*
Chiarabba, C.*
Chiaraluce, L.*
Ciaccio, M. G.*
Cimini, G. B.*
Colasanti, G.*
Colasanti, M.*
Criscuoli, F.*
D'Amico, S.*
De Gori, P.*
Delladio, A.*
Di Bona, M.*
Di Stefano, R.*
Frepoli, A.*
Giandomenico, E.*
Giovani, L.*
Govoni, A.*
Improta, L.*
Lauciani, V.*
Mandiello, A. G.*
Marcocci, C.*
Mazza, S.*
Moretti, M.*
Pagliuca, N. M.*
Piana Agostinetti, N.*
Piccinini, D.*
Seccia, D.*
Lucente, F. P.*
Pintore, S.*
Pizzino, L.*
Platania, P. R.*
Quintiliani, M.*
Rapisarda, S.*
Selvaggi, G.*
Serratore, A.*
Silvestri, M.*
Silvestri, S.*
Soldati, G.*
Valoroso, L.*
Zuccarello, L.*
Title: Emergenza “L’Aquila2009”: la campagna di acquisizione dati della Rete Sismica Mobile stand-alone del Centro Nazionale Terremoti
Issue Date: 27-Jul-2010
Series/Report no.: Rapporti Tecnici INGV
151
Keywords: Instruments and techniques
Seismic monitoring
Emergency
Abstract: Il 6 aprile 2009 (3.32 locali) un terremoto di Mw 6,3 ha colpito la regione Abruzzo (Italia centrale) producendo un enorme danno alla città de L'Aquila e ai paesi limitrofi causando circa 300 morti e 60.000 senza fissa dimora. A seguito di questo evento sismico, la struttura di Pronto Intervento dell’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), si è rapidamente attivata installando in area epicentrale due reti sismiche temporanee (Re.Mo.Tel. in real-time e Re.Mo. in stand-alone) ed il Centro Operativo Emergenza Sismica. In questo lavoro presentiamo come si e’ svolta la campagna sismica della Re.Mo., avente l’obiettivo di acquisire dati di alta qualità e dettaglio per studiare le sorgenti sismiche, l’evoluzione spazio temporale della sequenza e caratterizzare attraverso la microsismicita’ le strutture di faglia attivate ed le proprieta’ del mezzo circostante. Saranno descritte nel dettaglio l’installazione compiuta a poche ore dal mainshock, il suo sviluppo legato all’evoluzione della sequenza sismica, fino alla sua dismissione nel Marzo 2010.
Appears in Collections:04.03.06. Measurements and monitoring
Reports

Files in This Item:

File SizeFormatVisibility
2010_Margheriti&al-151.pdf5.73 MBAdobe PDFView/Open


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.


Share this record
Del.icio.us

Citeulike

Connotea

Facebook

Stumble it!

reddit


 

Valid XHTML 1.0! ICT Support, development & maintenance are provided by CINECA. Powered on DSpace Software. CINECA