Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2122/5920
AuthorsMangano, G.* 
D'Anna, G.* 
TitleProcedura di posizionamento dell’OBS/H sul fondo del mare mediante triangolazione con transponder acustico.
Issue Date2009
Series/Report no.Rapporti Tecnici INGV
90
URIhttp://hdl.handle.net/2122/5920
KeywordsOBS
OBS/H
posizionamento
Subject Classification05. General::05.04. Instrumentation and techniques of general interest::05.04.99. General or miscellaneous 
AbstractPresso l’Osservatorio di Gibilmanna, unità funzionale del Centro Nazionale Terremoti, è stato realizzato un gruppo di sette OBS/H (Ocean Bottom Seismometer with Hydrophone), grazie alla convenzione stipulata tra l’INGV e il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile. Questo primo gruppo di strumenti sarà utilizzato come rete mobile sottomarina e per lo studio di faglie e vulcani localizzati sul fondo del mare. L’OBS/H (Fig. 1) viene deposto sul punto prefissato per caduta libera, sganciandolo da una gru posta a bordo dell’imbarcazione di supporto alla campagna ed è quindi soggetto ai moti delle correnti durante la sua discesa che avviene ad una velocità di circa 45 m/min. Questo rende indispensabile, non appena lo strumento abbia raggiunto il fondo, una procedura di localizzazione dello stesso per verificarne la posizione con la maggiore accuratezza possibile, ai fini di una corretta valutazione degli epicentri degli eventi registrati durante l’esperimento. Nei successivi paragrafi verrà descritta tale procedura e verrà illustrato il software realizzato.
Appears in Collections:Reports

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
rapporto90_procedura di posizionamento dell'OBS sul fondo del mare mediante triangolazione.pdfRapporto Tecnico INGV n. 901.01 MBAdobe PDFView/Open
Show full item record

Page view(s)

74
Last Week
0
Last month
0
checked on Jul 23, 2017

Download(s)

39
checked on Jul 23, 2017

Google ScholarTM

Check