Earth-prints repository, logo   DSpace

About DSpace Software
|earth-prints home page | roma library | bologna library | catania library | milano library | napoli library | palermo library
Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2122/2925

Authors: Roselli, P.*
Piana Agostinetti, N.*
Braun, T.*
Title: Analisi strutturale di crosta e mantello in prossimità dell’alta Val di Chiana (Toscana orientale)
Issue Date: Nov-2006
Keywords: receiver function
Northern Apennines
Abstract: L’Appennino Settentrionale è una catena montuosa NE-vergente ed è il risultato dell’affioramento del prisma di accrezione originato in seguito alla subduzione della litosfera adriatica sotto il mar Tirreno ed ancora in atto (Faccenna et al., 2001). Dall’Oligocene ad oggi, l’Appennino Settentrionale è stato interessato da due fasi deformative: inizialmente compressiva con la formazione di thrusts e più recentemente distensiva (Elter et al., 1975). Attualmente è caratterizzato da un regime crostale distensivo con una velocità stimata circa 2.5 mm/anno (Hunstad et al., 2003). Gli effetti e le conseguenze di questi episodi deformativi sono ben visibili attraverso un’analisi geologica e geofisica. L’area in studio è posta in corrispondenza della transizione tra la successione Toscana ed il settore Tirrenico del dominio Umbro-Marchigiano, quindi, una zona particolarmente dibattuta da un punto di vista geodinamico, a causa della presenza di diverse tipologie crostali, flusso di calore e anomalie gravimetriche.
Appears in Collections:Conference materials
04.07.02. Geodynamics

Files in This Item:

File SizeFormatVisibility
GNGTS-2006_RF-ARZ.pdf492.43 kBAdobe PDFView/Open


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.


Share this record
Del.icio.us

Citeulike

Connotea

Facebook

Stumble it!

reddit


 

Valid XHTML 1.0! ICT Support, development & maintenance are provided by CINECA. Powered on DSpace Software. CINECA