Earth-prints repository, logo   DSpace

About DSpace Software
|earth-prints home page | roma library | bologna library | catania library | milano library | napoli library | palermo library
Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2122/2552

Authors: Castelli, V.*
Bernardini, F.*
Title: Sismologia storica e conservazione del patrimonio culturale: il caso delle Crete senesi
Title of journal: 0
Issue Date: 2006
Keywords: historical seismology
Abstract: Quattro dei quarantuno siti italiani inseriti nella UNESCO World Heritage List si trovano in Provincia di Siena. Due di essi (Pienza e Montalcino-Val d’Orcia) sono situati nelle Crete senesi (Val d’Arbia, Val d’Asso and Val d’Orcia) tra Siena e il Monte Amiata. Il paesaggio delle Crete, frutto di una felice interazione tra natura e opera umana, possiede un’immenso fascino visivo (rispecchiato nei dipinti senesi medievali come negli scatti e nelle riprese di fotografi e registi di oggi) che ne fa un’icona contemporanea di “paesaggio umano” in cui si vive bene perché si è immersi nella bellezza e viceversa. Conservare la ricchezza culturale incarnata in questo lembo di Toscana è un dovere comune cui la sismologia storica può contribuire ponendo le premesse per una sempre più affidabile valutazione del rischio sismico. Il nostro contributo a questo obiettivo è una revisione della storia sismica locale.
Appears in Collections:04.06.05. Historical seismology
Papers Published / Papers in press

Files in This Item:

File SizeFormatVisibility
1213.pdf671.56 kBAdobe PDFView/Open

This item is licensed under a Creative Commons License
Creative Commons


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.


Share this record
Del.icio.us

Citeulike

Connotea

Facebook

Stumble it!

reddit


 

Valid XHTML 1.0! ICT Support, development & maintenance are provided by CINECA. Powered on DSpace Software. CINECA