Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2122/11105
Authors: Chiappini, Stefano 
Title: Una infrastruttura di virtualizzazione e primi passi per un private cloud per l’INGV
Issue Date: 2012
Series/Report no.: 231 / (2012)
URI: http://hdl.handle.net/2122/11105
Abstract: Con il progressivo incremento, anno dopo anno, della potenza elaborativa dei nuovi calcolatori immessi sul mercato, la virtualizzazione si è dimostrata essere una tecnologia utile e versatile per migliorare la gestione dei datacenter , incrementare la disponibilità dei servizi, nonch é semplificare il processo di sviluppo, test e distribuzione del software . Tutto ciò è possibile in quanto il disaccoppiament o totale del sistema operativo e del le applicazioni ( software ) dalle risorse fisiche sottostanti ( hardware ), con l’incapsulamento del tutto in una macchina virtuale facilmente trasportabile , ha reso fattibili configurazioni prima difficilmente realizzabili, se non quasi impossibili. Come, ad esempio, porre un servizi o, che non prevede la sua configurazione in cluster , in altissima affidabilità (24x7x365) senza che sia necessario pianificare indisponibilità per eventuali backup e manutenzione hardware . La virtualizzazione è spesso confusa con la “simulazione”, o anche l’“emulazione”, tuttavia non è nessuna di queste due cose : la virtualizzazione è la possibilità di far girare più sistemi operativi contemporaneamente all’interno di una stessa macchina fisica.
Appears in Collections:Papers Published / Papers in press

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
RapportiTecniciINGV_231.pdf1.1 MBAdobe PDFView/Open
Show full item record

Page view(s)

13
Last Week
1
Last month
checked on Apr 20, 2018

Download(s)

4
checked on Apr 20, 2018

Google ScholarTM

Check