Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2122/10519
AuthorsGiammanco, S.* 
Carbone, S.* 
Pistorio, A.* 
TitleIl Geosito “Sistema delle Salinelle del Monte Etna” (Paternò e Belpasso – Sicilia orientale)
Other TitlesThe “System of the Salinelle of Mt. Etna” Geosite (Paternò and Belpasso – eastern Sicily)
Issue DateJul-2016
Series/Report no./3(2016)
URIhttp://hdl.handle.net/2122/10519
KeywordsVulcani di fango
Monte Etna
Gas magmatici
Subject Classification03. Hydrosphere::03.04. Chemical and biological::03.04.06. Hydrothermal systems 
AbstractCon il nome di Salinelle vengono chiamate delle manifestazioni naturali di emissione di fl uidi, con formazione anche di vulcanetti di fango, che avvengono nei dintorni dell’abitato di Paternò. Tre sono i siti caratterizzati da questi fenomeni naturali: le Salinelle dei Cappuccini o dello Stadio (Paternò), le Salinelle del Fiume (Paternò) e le Salinelle del Vallone Salato o di San Biagio (Belpasso). Queste manifestazioni naturali sono caratterizzate dall’emissione di acqua salata, generalmente a temperatura ambiente, fango, gas ed idrocarburi liquidi. La peculiarità di questi siti risiede nel fatto che le emissioni fl uide, differentemente da altri siti simili, sono originate dalla commistione tra gas magmatici/ idrotermali, che costituiscono la maggior parte della fase gassosa emessa, e gas crostali provenienti da serbatoi di idrocarburi. Ciò produce morfologie uniche, a rilievo blando, legate all’emissione di una abbondante componente liquida priva della frazione argillosa, dovuta anche alla condensazione di fl uidi ad alta entalpia di origine magmatica. Altri vulcani di fango in Italia e nel mondo hanno invece tipicamente emissioni prevalentemente fangoso-argillose. Per tali motivi l’emissione di fl uidi alle Salinelle è fortemente vincolata all’attività profonda dell’Etna, producendo eruzioni parossistiche spesso spettacolari e con emissione anche di acque termalizzate, il che rende le Salinelle interessanti anche per studi di tipo vulcanologico e geotermale. Inoltre, l’attività di emissione di fl uidi è continua, a differenza di quanto accade presso altri siti. Infi ne, all’interesse dato dalla rarità del fenomeno geologico, alla sua estensione nonché all’interesse geomorfologico si aggiunge il fatto che il sito è esemplifi cativo dei fenomeni pseudovulcanici e produce morfologie estremamente varie e peculiari. Queste caratteristiche rendono le Salinelle quasi uniche nel panorama mondiale dei vulcani di fango, poiché normalmente i gas che guidano la risalita del fango e delle acque in questo tipo di manifestazioni naturali sono composti quasi interamente da metano e altri idrocarburi. Ciò ha portato al riconoscimento delle Salinelle tra i Geositi di interesse mondiale.
Appears in Collections:Papers Published / Papers in press

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
Giammanco et al 2016 - Geologia dell'Ambiente.pdfMain article1.49 MBAdobe PDFView/Open
Show full item record

Page view(s)

28
Last Week
0
Last month
5
checked on Aug 20, 2017

Download(s)

11
checked on Aug 20, 2017

Google ScholarTM

Check