Earth-prints repository, logo   DSpace

About DSpace Software
|earth-prints home page | roma library | bologna library | catania library | milano library | napoli library | palermo library
Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2122/10366

Authors: Peruzza, L.*
Pessina, V.*
Title: Zone sismiche e pericolosità in Italia: dalle norme regionali alla comunicazione del rischio
Title of journal: Geologia tecnica & ambientale
Series/Report no.: 1/(2016)
Publisher: Consiglio Nazionale dei Geologi
Issue Date: 21-Sep-2016
URL: http://www.cngeologi.it/wp-content/uploads/2016/09/GTA01-2016ott.pdf
Keywords: Classificazione sismica
Zone sismiche
normativa regionale
Abstract: La classificazione simica in Italia è uno strumento per la gestione del territorio affidato negli ultimi decenni alle Regioni. Attualmente essa viene impiegata quale strumento di verifica amministrativa sulle strutture di recente costruzione o riadeguate ai sensi della normativa antisismica. Per la sua genesi ed evoluzione nel tempo, però, essa risulta alle volte incoerente con la fase di progettazione, e non sempre assicura un’imparziale funzione di controllo. Nel presente lavoro abbiamo analizzato come il significato della zonazione si sia modificato nel corso del tempo, facendosi interprete e strumento di elaborazioni scientifiche aggiornate ma, d’altro canto, assoggettandosi alla eterogeneità di atti normativi regionali. Abbiamo quantificato le differenze di valori di pericolosità sismica esistenti per comuni attribuiti alle medesime zone sismiche, all’interno di ciascuna regione e fra le varie regioni. Solo una revisione omogenea dei criteri di classificazione sulla base dei valori di pericolosità sismica potrà portare alla creazione di uno strumento amministrativo più obiettivo e di equo utilizzo. Infine, poiché la classificazione è spesso utilizzata impropriamente come indicatore del livello sismico di un comune, oscillando tra il significato di pericolosità e quello di rischio, è auspicabile che a fini comunicativi vengano introdotti nuovi strumenti che consentano ai cittadini una percezione più adeguata della componente naturale del rischio sismico.
Appears in Collections:04.06.11. Seismic risk
Papers Published / Papers in press

Files in This Item:

File Description SizeFormatVisibility
2016_peruzzapessina_GTA_pericolosita_ok.pdfmain article1.17 MBAdobe PDFView/Open


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.


Share this record
Del.icio.us

Citeulike

Connotea

Facebook

Stumble it!

reddit


 

Valid XHTML 1.0! ICT Support, development & maintenance are provided by CINECA. Powered on DSpace Software. CINECA