Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2122/10242
AuthorsNeri, M.* 
Ferrera, E.* 
Giammanco, S.* 
Patanè, G.* 
Zanon, V.* 
TitleUn metodo per riconoscere faglie attive sepolte mediante misure areali di radon dal suolo
Issue DateApr-2014
Series/Report no.2/(2014)
URIhttp://hdl.handle.net/2122/10242
Keywordsfaglie attive
radon
thoron
vulcano Etna
vulcano Etna
Subject Classification04. Solid Earth::04.08. Volcanology::04.08.01. Gases 
AbstractLo studio riassume i risultati di una campagna di misure geochimiche e strutturali condotte nel 2004 (Neri et al., 2011) e riguarda la misurazione delle emissioni di gas radon e thoron dal suolo effettuate lungo il fianco orientale dell’Etna, in una zona caratterizzata dalla presenza di numerose faglie attive. Le elaborazioni statistiche effettuate hanno permesso di riconoscere soglie di anomalia dei dati geochimici, nonché la produzione di mappe di distribuzione che hanno evidenziato una significativa correlazione spaziale tra le anomalie riscontrate e i principali lineamenti tettonici. Entrambe le anomalie di radon e thoron si trovavano in aree interessate da sismicità relativamente profonda, in particolare in corrispondenza delle zone di intersezione tra faglie differentemente orientate. Questo studio conferma che la mappatura della distribuzione di gas radon e thoron dal suolo può rivelare la presenza di faglie nascoste da coperture recenti, o faglie che non sono chiaramente visibili in superficie.
Appears in Collections:Papers Published / Papers in press

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
Neri et al 2014-2 GdA.pdfMain article3.24 MBAdobe PDFView/Open
Show full item record

Page view(s)

48
Last Week
0
Last month
1
checked on Jul 23, 2017

Download(s)

15
checked on Jul 23, 2017

Google ScholarTM

Check